Come ottenere il massimo da una foto in bianco e nero

Nel nostro mondo a colori, digitale, fotografia in bianco e nero può sembrare una cosa del passato. Ma per molti fotografi, le immagini monocromatiche hanno la capacità di trasmettere l’emozione semplice, crudo di persone, paesaggi e altro materiale in un modo che il colore non riesce a fare. Alcune qualità come la luce e le ombre, insieme a pattern e texture sono enfatizzate mentre usando il colore vengono eliminate del tutto o quasi.

La fotografia in bianco e nero è un’arte delicata che richiede grande attenzione, le attrezzature, il processo, la composizione, l’illuminazione e le tonalità vanno studiate attentamente. In questo articolo cercheremo di aiutarvi a scegliere l’attrezzatura adeguata e ad imparare la tecnica necessaria per rendere sorprendenti le vostre immagini monocromatiche.

Come scegliere la giusta attrezzatura

Se si decide di approfondire lo studio della fotografia in bianco e nero, la prima cosa che dovreste considerare è il tipo di fotocamera e accessori di cui avrete bisogno. Nell’ultimo decennio, il mercato è stato, e continua ad essere, dominato dalle macchine fotografiche digitali che rappresentano l’attrezzatura scelta da molti professionisti. Tuttavia, non c’è da sorprendersi nell’apprendere che molti appassionati scelgono ancora di usare le fotocamere a pellicola.

In realtà, quando si tratta di acquistare una fotocamera, nessuna scelta può essere giusta o sbagliata; è più una questione di preferenze personali. Alcuni hobbisti preferiscono sviluppare da soli le proprie pellicole per apprezzare il carattere unico che il processo di sviluppo fornisce all’immagine. Possiamo aggiungere che la fotografia digitale è diventata così popolare per una serie di ragioni che hanno semplificato moltissimo l’uso delle fotocamere ed hanno reso immediata la fruibilità delle foto scattate . I file immagine digitali possono essere modificati per ottenere un perfetto contrasto e luminosità inoltre permettono ingrandimenti a dimensioni molto più grandi di quelli della pellicola da 35 mm.

Quando si lavora con la fotografia in bianco e nero, una importante considerazione va riservata anche a lenti e filtri. Poichè una buona immagine monocromatica si basa fortemente sulla tonalità e sul forte contrasto, occorre scegliere un obiettivo di qualità in grado di catturare meglio queste proprietà.

Nella fotografia in bianco e nero anche i filtri sono utili, anche se la loro funzione principale è quella di bloccare determinati colori che passerebbero attraverso l’obiettivo. Ad esempio, un cielo blu può diventare quasi nero usando un filtro rosso, creando un forte contrasto con le nuvole.

Scattare in b/n o convertire da colore

Grazie alla tecnologia digitale, possiamo usare un certo numero di tecniche diverse per scattare immagini in bianco e nero. Prima dell’innovazione, se volevamo catturare immagini monocromatiche, dovevamo caricare la fotocamera con una pellicola in bianco e nero. Con le fotocamere digitali, è più semplice: possiamo scegliere se scattare direttamente in bianco e nero o convertire le immagini a colori successivamente.

Molte fotocamere digitali hanno impostazioni che consentono di visualizzare in anteprima le immagini in bianco e nero o anche di vedere in bianco e nero nel mirino come stiamo prendendo realmente l’immagine. Questa modalità si rivela particolarmente utile per i principianti, perché permette all’utilizzatore di valutare qualità e proprietà dell’immagine. Inoltre, rimuovendo il colore dal processo, il fotografo può concentrarsi su parametri fondamentali quali luce, texture e pattern evitando di distrarsi con altri inutili elementi.

Chi usa il digitale può anche convertire immagini a colori in bianco e nero utilizzando software di imaging sul proprio computer. Questa tecnica è molto popolare perché consente all’utente di applicare istantaneamente una vasta gamma di filtri all’immagine originale visualizzando in anteprima il risultato e facilmente annullare qualsiasi modifica non soddisfacente. L’immagine originale a colori poi può essere salvata e tenuta pronta per regolazioni e conversioni future.

Il colore: la terribile distrazione

Se state prendendo immagini in bianco e nero con una fotocamera a pellicola, o avete intenzione di convertire le vostre foto digitali in seguito, attenzione a non farvi distrarre dal colore. Una fotografia può essere splendida per la presenza del colore, ma quando verrà convertita in bianco e nero potrebbe facilmente diventare opaca con grigi indistinguibili. Per questo motivo, è importante ignorare il colore quando si scattano fotografie in bianco e nero, non importa quanto splendida può essere la tonalità.

Quando studiate la composizione di una foto in bianco e nero, cercate la luminosità ed il contrasto nel soggetto, invece del colore. Le fotografie monocromatiche più suggestive  presentano toni chiari e scuri che contrastano fortemente con gli altri, quindi quando preparate la vostra foto dovete necessariamente preoccuparvi di identificare questi elementi. Un modo semplice per farlo è quello di strizzare gli occhi. Stringere gli occhi infatti produce una riduzione del dettaglio rendendo brillanti i colori meno vividi, ciò vi permetterà di concentravi maggiormente sulla tonalità. Presto scoprirete che molti sfondi che appaiono distinti in un mondo di colori possono quasi scomparire quando vengono catturati in bianco e nero.

Importanza di luci ed ombre

La luce e l’ombra sono elementi essenziali nella fotografia in bianco e nero. Infatti, la presentazione corretta di queste caratteristiche può significare la differenza tra una sorprendente fotografia monocromatica e una noiosa. Ad esempio, immaginate una donna anziana seduta su una panchina in pieno sole di mezzogiorno. Tutte le sue caratteristiche verrebbero lavate dalla luce del sole, rendendo l’immagine spiacevolmente luminosa. Ora immaginate la stessa donna seduta su una panchina del parco con un lato del suo viso illuminato dal sole al tramonto.

Le ombre evidenziano ogni ruga, creando un’immagine che risulta interessante per il dettaglio e il contrasto. Queste qualità sono molto importanti e per questo è essenziale sapere come usare la luce correttamente nelle vostre fotografie.

Come suggerisce l’esempio precedente, non tutta la luce viene creata ugualmente. Una regola base è quella di evitare la ripresa di fotografie in bianco e nero quando il sole è alto nel cielo perchè in questa situazione la forte illuminazione può oscurare i dettagli rendendo sbiadite le foto. I momenti migliori per fotografare sono: la mattina presto, il tardo pomeriggio, nelle giornate nuvolose.

Se state prendendo immagini quando la luce è scarsa, indirizzate il flash verso un soffitto o una parete, o, se possibile, diminuite l’intensità del flash. Gli effetti di un flash diretto sono simili a quelle della luce del sole a mezzogiorno.

Cura della composizione

Una volta capito il ruolo della tonalità, delle luci e delle ombre in una fotografia in bianco e nero, siete sulla buona strada per diventare professionisti della materia.

Ma ci sono ancora alcune regole di base riguardanti la composizione che vi aiuteranno sicuramente ad ottenere il massimo risultato con i vostri scatti monocromatici.

Prima di tutto, ricordate sempre la regola dei terzi. Dividete il vostro telaio in tre parti e cercate di posizionare il fuoco centrale della foto all’intersezione di due linee di demarcazione invece che esattamente nel mezzo. Inoltre, cercate punti di vista interessanti. Elementi come alberi, recinzioni e strade aiutano i soggetti di una foto a dirigere i loro occhi verso di essi piuttosto che guardare in camera. Infine, scattate molte foto per essere certi di ottenere esattamente ciò che avete in mente. Con le fotocamere digitali, non c’è il problema del costo e le foto mal riuscite si cancellano con un click.

Ci sono anche alcuni suggerimenti più specifici per la fotografia in bianco e nero. Quando componete la vostra scena, evitate grandi aree di nero, così come quelle bianche; chi guarderà le foto potrebbe percepirle come spazi morti che sminuiscono il soggetto principale. Le fotografie in bianco e nero risultano maggiormente efficaci quando patterns e texture interessanti dominano la scena.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *